Fissate lo sguardo su Cristo


 

Carissimo Don Salvatore

Mi continuano a risuonare alle orecchie le tue parole, specialmente quelle che oggi acquistano nuova luce.

Ricordi quando quella coppia, che era venuta a prenotare il matrimonio, ti chiese se doveva lasciare una caparra e tu dicesti che l'unica caparra che avevi ricevuto nella tua vita era stato lo Spiirto Santo che ti avrebbe permesso un giorno di entrare in Paradiso?

Ricordi quando, durante l'omelia domenicale, ci parlasti di quel bambino dell'altra tua Parrocchia, che alla fine ci sarebbe stato "l'incontro"? Aggiungesti che sarà un abbraccio senza fine.

Ricordi ancora che non è importante quanto vivremo, ma la qualità della nostra vita e che non abbiamo nulla da temere perché Cristo alla fine dovrà riconsegnare tutto al Padre, dunque bando ai profeti di sventura, attenzione invece al libro dell'Apocalisse che ci esorta a vigilare?

Questi sono solo alcuni dei tanti ricordi.

Credo che il testamento che ci hai lasciato sono le parole di S. Paolo: "FISSATE LO SGUARDO SU CRISTO".

Con questo impegno e sapendo che ci attendi nella casa del Padre Ti saluto.

Giusy